Martedì, 20 Novembre 2018 18:22

3 modi per rendere moderno il tuo marchio

Scritto da Guido Montoleone

Come disse una volta Coco Chanel, "per essere insostituibili bisogna essere sempre diversi".

Nell'ambiente consumer di oggi, dove i marketer affrontano un'intensa competizione per l'attenzione dei clienti e dove le aziende propongono prodotti pressoché simili, come si fa ad essere diversi e diventare insostituibili? Ovunque ci giriamo troviamo sempre un'altra azienda o rivenditore pronto ad offrire qualcosa di simile al nostro prodotto, diventa quindi importante che i nostri clienti sentano un forte legame con il nostro marchio. Il marchio deve diventare perciò quell’immagine indelebile che un cliente ha quando pensa a quel prodotto. Come quando vuoi una bibita analcolica e pensi subito alla lattina di Coca Cola. Ovviamente non sto dicendo che leggendo questo articolo il tuo brand diventerà forte come Coca Cola, ma bensì che il tuo marchio dovrà essere ben presente nella mente del cliente ogni volta che pensa al tuo prodotto, oppure, al negozio dove poter acquistare quel determinato prodotto. Ma come fare a rendere il tuo brand la scelta migliore per far rimanere il cliente legato al tuo prodotto?

Ovviamente, oltre a dimostrare che ti prendi cura dei tuoi clienti tramite un ottimo servizio clienti, sia all’interno dello store fisico che in quello online, per costruire un marchio duraturo, memorabile e alla moda ti serve spingere il rapporto sul piano emozionale, dove i tuoi valori e i suoi riescono a fondersi in un tutt’uno in modo da portare ad un livello superiore l’esperienza di utilizzo dei tuoi prodotti.

Scopriamo subito come rendere più forte e alla moda il tuo marchio


Metti i tuoi clienti su un piedistallo (non in senso letterario ovviamente)

Partiamo dal presupposto che tutti siamo stati clienti di qualcun altro, quindi, evitiamo di commettere gli errori che non ci hanno reso soddisfatti fino in fondo. Un marchio che vuole rimanere scolpito nella mente di un cliente ha bisogno di dare certezze, di risolvere i problemi, di esserci quando i clienti hanno bisogno di lui. Questo ti consentirà sicuramente di far conquistare fiducia e fedeltà. Ma cosa significa in termini pratici?

Significa dare vita al tuo marchio, presentando persone reali (online o in store) per fargli raccontare come hanno utilizzato il tuo prodotto in modo da trasmettere un’esperienza diretta e tangibile. Questa tecnica funge da banco di prova della popolarità di un brand e ispira fiducia nei nuovi acquirenti. Quando i tuoi prodotti vengono utilizzati da persone comuni, è più probabile che gli acquirenti si relazionino con loro e vedano se stessi mentre utilizzano i tuoi prodotti.

Sarai sicuramente stato su un sito e-commerce di abbigliamento e avrai visto una maglia o un abito che ti ha fatto fin da subito perdere la testa! Ti ritrovi a guardare così le foto e a pensare ma veste stretto? veste largo? ma è veramente come si vede nell’immagine?  Eh già a chi non è capitato! Purtroppo i modelli perfetti che vediamo nelle foto non riescono a trasmettere quel senso di sicurezza tale da far spostare le dita sul cursore e fare clic su "aggiungi al carrello". È necessario quindi fornire un supporto esterno che sia in grado di aggiungere un valore reale e tangibile a quell’immagine appena vista.

Molti siti e-commerce (tra i più conosciuti in Italia Amazon, Zalando e Decathlon) mostrano le recensioni degli utenti per risolvere eventuali dubbi sulla taglia, vestibilità, qualità del prodotto etc. Il problema delle recensioni online è che se non sei un rivenditore abbastanza strutturato, e per strutturato intendo capace di investire capitale umano ed economico nella gestione dei contenuti e nella moderazione delle recensioni, rischi di avere un bassissimo tasso di partecipazione o, ancora peggio, recensioni fake (create con l’obiettivo di screditarti).

Starai pensando “quindi se sono una piccola realtà per me tutto questo non è valido?" Non del tutto, devi solamente lavorare diversamente, affidandoti magari a chi sa suggerirti strategie di marketing personalizzate piuttosto a chi ti offre pacchetti standard a prezzi bassi (spesso e volentieri dietro ad un prezzo basso si nasconde una bassa qualità di servizio). Ad esempio, se sai che al livello economico non puoi creare e/o gestire un canale e-commerce ben strutturato, sfrutta i social network. I canali social, se strategicamente ben gestiti, possono consentirti di mettere in contatto i tuoi clienti con chi desidera informazioni. Coinvolgi i tuoi clienti a postare le loro foto, a condividere highlights, o semplicemente pubblicare delle storie su come utilizzano i tuoi prodotti, o semplicemente rispondere alle richieste di chi desidera acquistare ma ha dei dubbi. Il rovescio della medaglia è che devi sempre monitorare la comunicazione e possedere una strategia d’azione ben pianificata sennò rischi seriamente di farti un grosso autogol. Fornire quindi ai potenziali clienti contenuti generati da altri utenti per dargli gli strumenti necessari per dare credibilità e fiducia alla tua azienda.

Piega i contenuti nella strategia del tuo marchio
La strategia di un marchio, specialmente nel settore della moda, deve basarsi essenzialmente sui contenuti. Sono loro che riescono a coinvolgere il tuo pubblico, a mettere il tuo marchio al primo posto e a dargli vita.
Ma come fare? Semplice, valuta di inserire un blog all’interno del sito web vetrina. Sfruttando le potenzialità del blog potrai aggiornare i follower sulle ultime novità di moda, informarli sui nuovi trend del momento, e dargli ottimi spunti e consigli su come abbinare i capi d’abbigliamento. Questo tipo di contenuti ti consentirà di incrementare la notorietà e la visibilità del tuo marchio. Sebbene il blog si concentri essenzialmente sulla moda, è anche possibile legarlo ad altri argomenti come musica, arte e letteratura. Aggiungendo questi altri elementi, avrai la possibilità di creare uno stile di vita attorno a ciò che i lettori indossano, il che alla fine aiuta a spingere le vendite e a creare il passaparola. Non dimenticare mai di condividere i contenuti con i tuoi canali social, è lì che gli utenti svilupperanno il passaparola.

Combina i tuoi sforzi online e offline
Nel mondo di oggi sempre più connesso digitalmente, riuscire a raggiungere e a catturare l’attenzione del tuo pubblico è la chiave del successo. Viviamo in una società in cui i professionisti del marketing siamo chiamati a sovrapporre i canali online e offline. Anni fa ci si dedicava solamente alle attività di marketing o alle attività di web marketing, oggi invece l’online e l’offline non possono più non far parte uno dell’altro. Ma come si fa ad unire due canali tanto simili quanto differenti? Il segreto sta nel riuscire ad individuare la corretta strategia d’azione in modo da riuscire a rendere la comunicazione e le attività omogenee tra loro. Questo significa dare, seppur in forma differente, un'esperienza avvincente al consumatore, riuscendo ad essere pronti a rispondere con il messaggio giusto al momento giusto e nel posto giusto. Non considerare l’online e l’offline come due compartimenti stagni ma bensì sfruttare l’uno per portare vantaggio all’altro e viceversa. Crea promozioni, offerte lampo dedicate esclusivamente ai clienti digitali. Questa semplice attività ti consentirà di incrementare le registrazioni sui canali social o sito e-commerce ampliando enormemente il tuo database utente. E per l’offline? Sfrutta il database di poco fa per la sponsorizzazione di eventi, offerte speciali, il ritiro dei prodotti acquistati al fine di incrementare il traffico del tuo punto vendita. Possiedi più punti vendita ed un e-commerce? Opta per l’acquisto online ed il ritiro in store! Oltre a creare traffico sul punto vendita ti sarà molto utile per attuare una strategia di cross-selling.

Come la citazione di Coco Chanel con cui ho iniziato, la creazione di un marchio unico e forte contribuirà ad attrarre e trattenere i consumatori e renderà i tuoi sforzi di marketing più completi e soddisfacenti.

Tutto qui? Beh ovviamente no, queste sono soltanto 3 suggerimenti su come poter rendere moderno il tuo marchio. In questo articolo ti ho fatto l’esempio del settore moda ma gli stessi concetti possono essere adattati a qualsiasi tipologia di business.