Venerdì, 19 Luglio 2019 14:04

5 semplici strategie di marketing per far crescere il tuo e-commerce

Scritto da Guido Montoleone

Possiedi un negozio fisico e hai deciso di trovare nuovi clienti tramite la vendita online? Bene, ricordati però che lo sviluppo di un sito e-commerce non può essere affidato al caso!

Vendere online non è così semplice come in molti pensano. Non basta creare un sito web e andare online per vendere i propri prodotti. Il primo passo da compiere, per far crescere il tuo business, è quello di identificare gli obiettivi da raggiungere (ambiziosi sì ma il più possibile reali), stabilire le risorse economiche da dedicargli (proporzionate alla propria realtà imprenditoriale) e pianificare una chiara strategia di marketing. La gestione di un e-commerce richiede tempo e competenze (oltre al tempo per lo studio se non vuoi affidarti ai professionisti).

Come sicuramente già saprai, vi sono tanti modi per vendere online:

  • Vendita tramite marketplace tipo Amazon, eBay, AliExpress (questi sono solo alcuni tra i più noti);
  • Vendita tramite lo sviluppo di un sito e-commerce personale;
  • Vendita tramite piattaforme e-commerce come Shopify;

Oggi, in questo articolo, ti parlerò delle 5 strategie di marketing utili per far crescere il tuo sito e-commerce, anche se possiedi un negozio di piccole dimensioni, che ti aiuteranno ad aumentare le vendite e i ricavi.

Iniziamo subito!

Sono tante le attività di marketing che possiamo decidere di implementare in un sito e-commerce, tra quelle che si reputano essere tra le più importanti e di cui vi parlerò oggi sono:

  1. Contenuti di qualità per generare traffico sul sito web (blog);
  2. Consegna gratuita;
  3. Programma di fidelizzazione efficace;
  4. Cura dei clienti che acquistano offline,
  5. Sconti immediati ai nuovi clienti.

Vediamoli nel dettaglio

1) Crea contenuti di qualità per generare traffico sul sito web

Associare un blog al ad un sito e-commerce è il modo più semplice per iniziare a dare visibilità al tuo store online. Il blog è una sezione dove poter trattare e approfondire argomenti rilevanti per i tuoi clienti, un luogo dove poter creare engagement (punto di contatto con il cliente) e dove poter sviluppare una sana relazione di fiducia. Non cadere nell’errore di pensare che per il tuo business sia più complicato sviluppare contenuti di qualità rispetto a tanti altri, qualsiasi settore commerciale può essere in grado di sviluppare contenuti utili per i propri clienti, ad esempio:

Possiedi un negozio che vende caffè, macchine per espresso e accessori? Crea contenuti del tipo: come preparare un buon caffè; come usare al meglio la propria macchina espresso (qui puoi realizzare delle vere e proprie guide per ogni modello venduto); quali accessori sono necessari per una eccellente esperienza di gusto; come bere il caffè (tazzina, tazzina in vetro, tazza grande); quali sono le differenze tra le miscele ecc.

Possiedi un negozio di moda? Puoi descrivere gli ultimi trend del momento; come abbinare correttamente i colori; come abbinare gli abiti con gli accessori; quali accessori sono indispensabili per ogni outfit; l’outfit giusto per ogni evento ecc.

Possiedi un negozio di prodotti di bellezza? Consiglia i prodotti da acquistare in base alla stagione; suggerisci come risolvere alcuni inestetismi con i tuoi prodotti; parla di come abbinare il makeup ai differenti outfit; crea delle guide di makeup ecc.

Possiedi un negozio di ricambi per auto e moto? Crea delle mini guide su come effettuare la manutenzione semplice della tua auto o della tua moto (ad esempio: cambiare una lampadina, un tergicristallo, un porta oggetti); parla di quali sono gli accessori indispensabili per la tua auto o la tua moto; fai una guida ai tagliandi; crea recensioni sui ricambi venduti ecc.

Come vedi, ogni settore ha i suoi contenuti e la sfida del content manager è quella di riuscire a far appassionare quanto più possibile i clienti alla lettura dei propri articoli. L’obiettivo deve essere quello di creare contenuti di qualità al fine di ottenere un maggiore traffico sul proprio sito web, anche in forma indiretta (tramite i social network) per rafforzare la notorietà del brand e migliorare il posizionamento sui motori di ricerca.

2) Inserisci la consegna gratuita

Le persone amano la consegna gratuita! Quasi 8 utenti su 10 pensano che la spedizione gratuita sia uno degli incentivi per far concludere l’ordine con successo. D’altronde, che siano 5 euro o 20 euro, il costo di spedizione viene visto come un aumento di prezzo indiretto e pertanto risulta essere uno dei punti critici che comportano l'abbandono del carrello.

Sicuramente in questo momento stai pensando che per te la spedizione è un costo! Hai perfettamente ragione, però, se invece di considerarla come un costo la considerassi come una parte attiva della tua strategia di pricing o strategia promozionale e quindi come un investimento? I risultati potrebbero essere sorprendentemente a tuo favore.

Uno studio condotto da Stitch Labs ha esaminato più di 1 milione di ordini Shopify e ha rilevato che i rivenditori che offrono la spedizione gratuita sono in grado di incrementare le vendite del 10%.

Come coprire quindi i costi di spedizione? Vi sono tanti modi per farlo:

  • Puoi decidere di offrire la consegna gratuita come offerta a breve termine (30 giorni) esclusivamente ai clienti che si registrano sul il tuo negozio online. In questo modo riuscirai a testare la validità di questa strategia e come influisce sulle tue vendite. In base ai risultati puoi decidere di prorogarla per un periodo più lungo.
  • Un altro modo potrebbe essere quello di offrire la spedizione gratuita per ordini superiori ad un determinato valore, in modo da incoraggiare i clienti a spendere un po' di più per ottenere la consegna gratuita.
  • Puoi decidere di promuovere l’acquisto di una Vip Card annuale che dà diritto oltre che alla spedizione gratuita anche alla possibilità di poter ricevere benefit esclusivi (sconti riservati, accesso anticipato agli sconti, accesso anticipato all’acquisto della nuova collezione ecc.).

Come vedi sono tanti i modi per poter coprire i costi di spedizione e quelli appena descritti sono solamente alcuni.

3) Costruisci un programma di fidelizzazione efficace

Come accennato in precedenza, la fidelizzazione dei clienti può avvenire attraverso varie attività di marketing. Ricordati sempre che mantenere un cliente è molto più economico e semplice che acquisirne uno nuovo. Attuare un mirato ed efficace programma fedeltà farà in modo che i tuoi clienti continuino a visitare assiduamente il tuo store online e anche quello fisico. Un buon programma di fidelizzazione deve riuscire a mantenere salda l’attenzione dei clienti già acquisiti e far sì che altri lo diventino grazie al passaparola e al grado di soddisfazione generato dai clienti fedeli.

Un buon programma di fidelizzazione dovrebbe offrire:

  • Sconti esclusivi,
  • Prodotti gratuiti o scontati al raggiungimento di alcune soglie di spesa,
  • Accesso anticipato all’acquisto dei nuovi prodotti (nuova collezione),
  • Accesso anticipato agli sconti,
  • Consegna gratuita.

Anche in questo caso le strategie di marketing da attuare possono essere davvero tante. Quello che può risultare più laborioso è trovare la strategia più adatta al tuo business.

4) Prenditi cura dei clienti che acquistano offline

Nonostante i numerosi vantaggi offerti dall'e-commerce, molte persone preferiscono fare acquisti ancora nei negozi tradizionali. La fiducia posta nel commerciante e nei suoi collaboratori, o alla possibilità di toccare con mano la merce, possiede ancora una valenza molto forte per molti clienti.

Cosa fare quindi? Un buon approccio è quello di riuscire a sfruttare il canale online per mantenere sempre vivo nel cliente l’interesse per il tuo negozio fisico. Il consiglio è di avvalerti di una strategia di marketing ibrida tra l’online e l’offline! L’obiettivo deve essere quello di riuscire a portare il cliente dal negozio fisico al web e dal web nuovamente al negozio fisico oppure, in alternativa, al negozio virtuale.

Quindi sfruttare il rapporto diretto all’interno del tuo negozio per acquisire, sempre con il loro consenso esplicito, i dati dei tuoi clienti (nominativo ed e-mail) offrendo l’iscrizione ad una carta fedeltà. Da qui in poi si potranno sfruttare tutte le potenzialità del web per avviare un programma fedeltà per i tuoi clienti. Ad esempio: invia una e-mail con un buono sconto ai clienti che hanno acquistato nel tuo negozio; offri un gadget gratuito con o senza una soglia di acquisto minimo in modo di incrementare il traffico sul tuo punto vendita; offri uno sconto da usufruire per gli acquisti sul tuo store online.

5) Offri sconti immediati ai nuovi clienti

Hai già avviato un sito e-commerce? Se la risposta è affermativa allora ti faccio una semplicissima domanda: hai mai analizzato quanti visitatori ogni giorno raggiungono il tuo sito web e quanti di questi se ne vanno dopo pochi minuti senza aver effettuato un acquisto? Il 60%? forse l’80%? In alcuni casi addirittura anche il 90%?

Se ti ritrovi in questa situazione sicuramente penserai che il problema può risiedere nella struttura del tuo sito web o nei prodotti venduti. In alcuni casi può anche essere vero! Non di rado il fallimento di molti e-commerce è causato proprio dal bassissimo budget dedicato, dall’utilizzo di software poco professionali o privi di estensioni fondamentali e dal cattivo posizionamento dei prodotti. Molto spesso però il principale colpevole è l’errato approccio verso i visitatori. Per i primi il discorso si fa più complicato e dispendioso, anche economicamente. Se invece ti rivedi in quest’ultimo caso è giunto il momento di cambiare qualcosa nella tua strategia d’azione.

Il metodo più veloce per risolvere questa problematica è quello di inserire un pop-up con uno sconto immediato del 15% o del 20% riservato ai nuovi visitatori o ai visitatori che si registrano. Questa semplice attività promozionale ti consentirà di incrementare il tuo tasso di engagement e di sfruttarlo appieno per tutte le tue future strategie di profilazione. Una volta acquisito il nominativo del cliente, incrocia i dati con gli ordini ricevuti e se ti accorgi che non ha effettuato un acquisto invitalo (con discrezione e senza esagerare con il numero di e-mail inviate) a farlo, magari offrendogli una promozione personalizzata o un gadget.

In conclusione

Abbiamo visto che un sito e-commerce non può essere considerato come un hobby ma, bensì, deve essere considerato un canale di vendita al pari del tuo negozio fisico. Una buona regola sarebbe quella di dedicare una o più figure professionali (in base alle necessità) alla sua gestione.

Queste appena descritte sono solo alcune delle strategie di marketing utili per costruire un sito e-commerce che riesca a darti ottimi risultati. Ovviamente, queste attività vanno sempre monitorate per analizzare i risultati ottenuti, individuare gli eventuali punti critici e risolverli efficacemente. L’e-commerce, se ben strutturato e gestito, può consentirti di incrementare notevolmente il tuo fatturato e diventare il tuo business principale.

 

Stai pensando di dedicarti alle vendite online e hai necessità di chiarirti alcuni dubbi?

Desideri conoscere lo stato e le potenzialità del tuo sito e-commerce?

Desideri avere un supporto professionale a cui affidarti?

Siklem affianca le aziende nell'individuazione e nella risoluzione delle problematiche di marketing e per dar forma alle loro opportunità di crescita. Contattaci senza alcun impegno